La teoria dei 5 Fattori di Personalità (McCrae e Costa, 1986)

Pagina creata: 7 Marzo 2017

La teoria dei 5 fattori (Big Five) è quella attualmente la predominante nello studio di Personalità.

Secondo tale modello la personalità si basa su 5 grandi caratteristiche di natura genetica e quindi difficilmente modificabili dall’esperienza, che rendono il comportamento delle persone spiegabile e coerente. Tutte e cinque le caratteristiche sono presenti nella personalità in misura variabile.  

  • Estroversione. Un alto livello di questo tratto indica un’emotività positiva e socievolezza, un basso livello indica introversione ovvero una chiusura al mondo esterno in favore del proprio mondo interiore. 
  • Amicalità. Un alto livello è caratterizzato da tratti come altruismo, spirito di cooperazione, gentilezza. All’estremo è caratterizzato da scarsa considerazione dei bisogni altrui e mancanza di sensibilità.
  • Coscienziosità. Un alto livello comprende caratteristiche come autocontrollo, affidabilità, attenzione ai dettagli e perseveranza nei propri obiettivi. All’estremo comprende mancanza di riflessività, progettualità e una tendenza a ribellarsi alle regole. 
  • Nevroticismo. Un alto livello rappresenta instabilità emotiva, fragilità, bassa autostima. All’opposto si trova il controllo delle emozioni e degli impulsi e la sicurezza nelle proprie capacità.
  • Apertura all’Esperienza. Un alto livello del tratto indica curiosità, originalità, pensiero creativo e la necessità di ricercare nuove esperienze. Un basso livello indica conformismo, ricerca di situazioni familiari e scarso interesse per attività culturali. 
- Dr.ssa Giuseppina Di Carlo
Questo sito web utilizza cookies, anche analitici, di terze parti. Proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso. Per saperne di più consulta la privacy policy