ansia

Cosa è e come si cura l'ansia

L’ansia è una reazione emotiva, cognitiva e fisiologica più evoluta della paura che, originariamente, aveva uno scopo adattivo di sopravvivenza. Provare paura, in presenza di pericoli reali, permetteva di reagire velocemente e sopravvivere. Oggi la nostra ansia è un'emozione attivata dalle minacce ai nostri obiettivi. Quando sentiamo che un nostro scopo potrebbe essere ostacolato, la nostra risposta è di ansia. È una delle emozioni fondamentali, senza di essa non potremmo agire per difendere ciò che ci interessa. L’ansia porta l'individuo a uno stato di attivazione a livello fisico e psicologico e permettere di reagire velocemente agli imprevisti.

Provare ansia è normale, quindi, ed è comune a numerose situazioni: prima di una prova (un colloquio, un esame…), a causa di uno stress oppure quando ci si trova esposti di fronte ad un pubblico per citarne alcune. Provare ansia è naturale e sano nella misura in cui ci aiuta a gestire una situazione problematica. Una volta che il "pericolo" è esaurito o superato, l'ansia si esaurisce e l'organismo ritorna all'omeostasi ovvero allo stato di equilibrio psicofisico precedente.

L’ansia smette di essere una risorsa nel momento in cui l’intensità percepita è eccessiva, frequente e prolungata nel tempo. Se il sistema di "allarme" si attiva con facilità anche di fronte a situazioni che non sono classificabili come realmente pericolose o quando si presente slegata a scopi significativi per la persona, l’ansia può portare a vari sintomi fisici e psicologici e allo sviluppo di un vero e proprio disturbo.

SINTOMI FISICI SINTOMI PSICHICI
tensione e/o dolori muscolari preoccupazione sul proprio stato mentale
respiro affannoso perdita di contatto con la realtà
sudorazione sentimento di impotenza
sensazione di svenimento sentimento di inadeguatezza
aumento del battito cardiaco perdita di concentrazione
affaticabilità sensazione di confusione
difficoltà ad inghiottire irrequietezza
nausea e vertigini irritabilità
tremore timore di non farcela
mal di testa

Spesso le persone si sentono in colpa per il modo in cui reagiscono all’ansia, sentendosi deboli o mancanti di autocontrollo. L'ansia non è una manifestazione caratteriale, ma un modo di sentire. Quando è eccessiva deve essere considerato un vero e proprio disturbo psicologico e. insieme alla depressione, è uno dei più diffusi e potenzialmente invalidanti.

Le cause dei disturbi d'ansia sono legate a fattori diversi e possono essere più o meno stabili, ma si può imparare a dominarla e gestirla in modo da recuperare la serenità, attraverso l'uso di strategie specifiche e, a secondo dei casi, con una terapia farmacologica mirata, somministrata da uno specialista.

Quali sono di Disturbi d'Ansia?

Disturbo D'Ansia si Separazione
Fobia Specifica
Disturbo da Ansia Sociale (fobia sociale)
Attacchi di panico

Questo sito web utilizza cookies, anche analitici, di terze parti. Proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso. Per saperne di più consulta la privacy policy