Psicoterapia e obesità

I metodi con cui l’obesità viene trattata comprendono interventi sullo stile di vita (dieta ed esercizio) e interventi di tipo medico, con la somministrazione di farmaci e operazioni chirurgiche.

Psicoterapia e obesità
Pagina creata: 13 Settembre 2016

I metodi con cui l’obesità viene trattata comprendono interventi sullo stile di vita (dieta ed esercizio) e interventi di tipo medico, con la somministrazione di farmaci e operazioni chirurgiche.

Nessuno di questi trattamenti ha effetti definitivi o è senza rischi. Spesso le diete ipocaloriche comportano una perdita di peso che viene recuperata nel breve o lungo periodo. Non esiste un farmaco che da solo curi l’obesità. La chirurgia è il trattamento più efficace in termini di perdita di peso, ma comporta seri rischi per la salute, non è indicata per tutti e sono frequenti delle complicanze post-operatorie.

L'intervento psicologico, combinato con i trattamenti medici e con gli interventi volti a cambiare lo stile di vita, costituisce un importante aiuto durante il percorso di perdita di peso o nel periodo di mantenimento.

Il senso dei trattamenti di tipo psicologico è abbattere le barriere psicologiche che impediscono il cambiamento e permettere di mantenere i risultati raggiunti.L'obiettivo della terapia non riguarda soltanto la perdita di peso e di conseguenza il miglioramento del rischio di patologie mediche associate, ma agisce inoltre sul disagio psicologico prodotto dal problema che può manifestarsi sotto forma di depressione o di un Disturbo della Condotta Alimentare.

La dr.ssa Kelly A. Shaw, che lavora per il dipartimento australiano della Salute Pubblica, ha condotto una rassegna delle principali ricerche esistenti in letteratura sui vari tipi di trattamento dell’obesità da cui risulta che le strategie per la riduzione di peso associate a una terapia psicologica producono miglioramenti maggiori di quelli in cui le strategie per la perdita di peso non erano combinate a nessuna terapia psicologica. Dalla ricerca è emerso anche che tra i vari tipi di intervento psicologico somministrati, quello che produceva miglioramenti più significativi era la terapia cognitivo - comportamentale

I trattamenti della Psicologia cognitivo comportamentale sono fondati sull'evidenza scientifica, in altre parole chi ha ricevuto una formazione in questo orientamento, utilizza tecniche ed interventi standardizzati di comprovata efficacia. Per questo motivo le linee guida per il trattamento dell’obesità consigliano di affiancare questo tipo di psicoterapia. 

Tali interventi per il trattamento del sovrappeso e dell’obesità mirano a modificare i comportamenti scorretti che diventano il bersaglio della terapia, identificando i motivi per cui si sono instaurati e che tipo di conseguenze hanno avuto per la persona. Le tecniche rivolte ai comportamenti permettono una perdita di peso di circa il 5-10%. 

Oggetto della terapia sono anche i pensieri disfunzionali, ovvero quelle cognizioni centrali che non comportano alcun vantaggio per la persona e che mantengono il problema della sovralimentazione. Un obiettivo importante del trattamento è far sì che la persona diventi consapevole ed esperta del suo funzionamento psicologico in modo da imparare a gestire il suo peso nel lungo termine e non solo per il tempo in cui si sottopone a trattamenti, in modo da mantenere la perdita di peso acquisita. 

 

FONTI:Psychological interventions for overweight or obesity #1 #2

 

- Dr.ssa Giuseppina Di Carlo
Questo sito web utilizza cookies, anche analitici, di terze parti. Proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso. Per saperne di più consulta la privacy policy